Ristorante “Teatro dei Medici” – Scarperia (Firenze)

Ristorante “Teatro dei Medici”

…Il nome è imponente, molto imponente: “Teatro dei Medici”, ristorante sito alla “Torre”, strada principale, che collega San Piero a Sieve a Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze.
L’antico complesso edilizio dove è ospiste il ristorante si trova in un armonioso paesaggio collinare comprende ‘Villa La Torre”, la quale fu una residenza estiva di campagna appartenente alla Famiglia Medici. La costruzione della villa, nelle sue forme originarie risale probabilmente al 1500 c.a. sia per l’aspetto architettonico che per le similitudini stilistiche con la Canonica della Pieve di San Piero a Sieve fatta ricostruire da Bernardo de’ Medici verso il 1550. All’interno della villa. Dove attualmente ha sede il ristorante “Teatro deì Medici” si possono ammirare i soffitti con travi decorate poggianti su mensole finemente intagliate. Nella sala centrale si conserva, in un bassorilievo in pietra serena nell’architrave dell’ antico caminetto, lo stemma, di pregevole fattura, della Famiglia Medicea.
Insomma un luogo pieno di fascino e di storia, che non potrà non colpire ed emozionare chi ne varcherà la soglia…
Noi quella soglia l’avevamo varcata già diverse volte negli ultimi anni. E con piacere.
Proprio qualche giorno fà abbiamo avuto l’occasione di consumare un’ottima cena presso il Teatro dei Medici. Cena tra l’altro offerta dal sottoscritto (a ragazza e genitori), per il “nuovo” lavoro (si fà per dire… da Giugno!) e la nuova macchina appena arrivata in famiglia…
Quindi, mi son frugato bene bene nelle tasche (ma parecchio! 🙂 ) e ho portato la mia famiglia a cena fuori.
Com’è andata? Bene. Molto bene. L’ambiente, nonostante l’eleganza e l’imponenza delle stanze (col grande caminetto nella sala centrale, acceso) ti mette subito a tuo agio: sia grazie ai giovani camerieri che al tono rilassato degli altri commensali, che non ti fanno pesare un luogo da 50 euro per una cena, per intendersi.
Anyway…
I tavoli, come ricordavo, erano ben distanziati, belli larghi e apparecchiati con semplicità e cura. Forse un piccolo neo erano i calici già presenti in tavola: due, uno da vino e uno da acqua, che i camerieri riempivano a secondo (quello grande e quello piccolo) “dell’importanza” del vino.
Ad ogni modo, una sottigliezza, anzi mi scuso per il mio troppo sviluppato senza critico… (…Sarà per colpa di “La Critica Sociale del Gusto” di
Bourdieu, vero Gianluca?!?!?)
Sulla nostra tavola, ha trovato spazio un Morellino di Scansano del 2004, della Vicina cantina dei Fresco Baldi. Ricarico medio per il vino (13,00 euro la bottiglia) che avremmo potuto degustare anche a casa, se nonchè mio padre ha pensato bene, a metà bottiglia, di riempire i nostri calici svuotandola e lasciando, visto che eravamo quasì al caffè, i calici praticamente pieni sul tavolo…
Anyway, la mia indole da american boy, come sempre, mi avrebbe portato a chiedere un tappo per portarmi la bottiglia (ottima tra l’altro) a casa, ma mi capite…
…con due dite di vino rimaste, mi vergognavo pure io! 😀 eh eh eh
Ma passiamo alle cose serie, che già vi vedo curiosi: cosa abbiamo mangiato?
Allora iniziamo a dirvi cosa non abbiamo mangiato. In questo mese, al Teatro dei Medici, era stato preparato un menù completamente dedicato al Tartufo bianco del Mugello: quindi tagliolini al tartufo, uovo al tartufo, patate al tartufo, filetto al tartufo. Ogni pietanza indicava la quantità di tartufo (in grammi) utilizzata. E ovviamente i rispettivi prezzi (circa 30-35 euro a piatto).
Quello che abbiamo preso? Allora, abbiamo iniziato con un ottimo (n.3) antipasto Toscano a base di crostini (squisiti) e una selezione di affettati, veramente buoni. Anche il pane che portavano in tavola era ottimo, probabilmente era fatto in casa. Per antipasto abbiamo preso anche del caprino fresco alla griglia, servito con rucola, pane abbrustolito e pomodorini. Buono buono buono…
Il primo non l’abbiamo preso, ma siamo passati direttamente al secondo. Abbiamo avuto più di una volta, in questo ristorante, difficoltà (per le loro abbondanti porzioni) a consumare tutto il pranzo. Onde ragion per cui… 🙂
Bè, la nostra cena è stata quasi monotempatica: cotoletta di vitella fritta con pomodorini (sono molti bravi nel cucinare il fritto: ottimo e leggero a digerire), filetto di vitella sulla brace, vitella saltata al burro con un battutino di prezzemolo fresco. Tutto squisito ed estremamante abbondante. Di contorno siamo andati sul liscio, patate fritte (forse erano meglio arrosto) e porri al coccio.
La cena si è conclusa, con un latte alla portoghese e un discreto caffè.
Conto? Circa 40 euro a testa. Non pochissimo considerato che non abbiamo preso il primo e che la bottiglia di vino era tra le più economiche. Tuttavia un ristorante da consigliare, dove ci siamo stati e sicuramente ci torneremo.
Golosamente Vostri, Filippo & Elena 😉

Annunci

6 thoughts on “Ristorante “Teatro dei Medici” – Scarperia (Firenze)

  1. Luca ha detto:

    Che spettacolo Filippo!! Sono proprio queste le cose che mi mancano dell’Italia!

  2. cinzia ha detto:

    sono 2 giorni che mia sorella mi assilla perchè vuole andare al ristorante dei medici di scarperia (fi) , dove io sono già stata ma di cui non ho l’indirizzo e il telefono puoi aiutarmi ? non ce la faccio più a sopportarla …. non riesco a trovare il numero di telefono da nessun’altra parte . tu sei l’unica speranza. grazie

  3. Filippo ha detto:

    …ecco a Voi! 😀
    Ristorante “Teatro dei Medici”
    50038 Scarperia (FI) – 14
    Località la Torre (Strada tra S.Piero a Sieve e Borgo S.Lorenzo)
    tel: 055 8459876
    …Buon appetito!
    Filippo

  4. massimo ha detto:

    è un ristorante meraviglioso, sia l’ambiente che il personale. l’unico ristorante nella zona di firenze dove i clienti non vengono considerati turisti….
    il servizio eccellente, camerieri molto professionali e cortesi, pietanze eccellenti. complimenti a tutto lo staff.

  5. roberto ha detto:

    In anzitutto grazie Filippo.
    Io mi chiamo Roberto,leggendo la tua storia sul ristorante il tetro e visto che nel Mugello capito spesso e di solito spendo tanto magio male
    volevo vedere se per una volta spendevo e mangiavo bene.
    Con mio grosso stupore e vero
    o mangiato come poche volte me capitato
    dove i gusti delle pietanze si uniscono in un vero piacere nel mangiare.
    Dei primi stupendi ,per non parlare dei secondi,
    Adesso so dove tornare a mangiare quando capito nel Mugello

  6. Coy ha detto:

    Wonderful blog! I found it while browsing on Yahoo News.
    Do you have any tips on how to get listed in Yahoo News?
    I’ve been trying for a while but I never seem to get there! Thanks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: